Press

Universal Music. Quando il welfare è musica, non solo per le orecchie

Welfare e musica

Tra i primi ad applicare il welfare aziendale nel settore entertainment, la Universal Music Group ha attivato nel 2017 un piano di flexible benefits per i dipendenti che potranno scegliere di convertire il premio in denaro in servizi di conciliazione. 

Grazie alla collaborazione con il provider Eudaimon (www.eudaimon.it), le persone potranno infatti accedere ad una piattaforma digitale dedicata - raggiungibile anche tramite app - e fruire così di servizi pensati in risposta alle esigenze di ogni giorno sul fronte della famiglia, della salute e del risparmio di tempo. Il programma si chiama ‘Universal Welfare’.

Giusta attenzione è stata inoltre riservata alle attività di comunicazione che, quando è ben fatta, si dimostra una leva strategica per il successo del piano di welfare: newsletter periodiche e Welfare Day di presentazione per il lancio del progetto. Come sottolinea Edoardo Zaccardi - Consulting di Eudaimon: «L’esperienza maturata all’interno delle tante imprese con le quali collabora Eudaimon, ci mostra come le determinanti di un piano di welfare di successo siano sostanzialmente due: da un lato, i suoi contenuti, i servizi in esso ricompresi; dall’altro lato, la comunicazione, le strategie e gli strumenti utilizzati per trasmettere ai lavoratori e a tutti gli stakeholders il senso e il valore di quanto è a loro disposizione».

Leggi l'articolo @Avvenire.it